Tuesday, April 10

Settimana 2 Aprile - 8 Aprile

Settimana in cui ho dovuto un po'rincorrere le uscite causa lavoro: ne è venuto fuori un chilometraggio decoroso, ma senza lunghi. Pazienza, va bene così.

Lunedì all'alba prova di forza da sveglia alle sei e giro sul lungomare prima di andare in ditta per la celebrazione del Trentennale: c'era anche MC ed alla fine ho passato una bella giornata, il mio capo Carlo si meritava una bella festa. A volte mi fa incazzare, ma gli devo tante cose, e non tutti possono considerare il proprio capo un amico.

Martedì sera giro a Capolungo dopo un giorno di estenuanti riunioni, 15 chilometri e le gambe giravano a meraviglia, belle sensazioni.

Mercoledì a mezzogiorno giro alla Cava veloce sotto una pioggerellina fine: arrivato alla fine del sentiero c'era un falchetto appollaiato di spalle che non mi ha sentito arrivare, che emozione vederlo da vicino!

Dalla foto non si vede bene, ma era regale nella sua postura!
Al pomeriggio ho tenuto per la prima volta da solo mio nipote: è un tipo simpatico, ma soffre di coliche, e naturalmente glien'è venuta una mentre eravamo soli. Vabbè, sta di fatto che sono riuscito a calmarlo e ad addormentarlo, quindi esame passato!

Io e Matteo: in tele gli stavo facendo vedere Unbreakable. Apprezza.

Alla sera altro giro a Capolungo con Massi: ho messo per la prima volta le Inov 8 Road 233: buone sensazioni, scarpa leggera e reattiva, comodissima.

Giovedì ho iniziato la stagione delle uscite a Trisobbio: giretto da 15 km su strade bianche e sterratoni, sempre divertente. Purtroppo ritornato a casa dei miei scopro che MC si era fatta un bel giro al Pronto Soccorso in preda agastrite acuta. Un po'di agitazione e all'una di notte l'hanno rimandata a casa con nove flebo in corpo!

Venerdì mattina sveglia all'alba, deca sul lungomare e poi ho sbrigato due cose di lavoro per poi andare su da MC. Era ancora uno straccio, ma ha la testa dura, resiste.

Sabato giretto per le vigne scansando la pioggia imminente e festeggiamento del compleanno di MC con cena in bianco viste le sue condizioni (comunque niente male) e domenica di Pasqua, dopo una capatina dai miei zii dove c'erano anche i miei, giro molto bello su asfalto da una dozzina di km: c'era un bel sole che scendeva, il cielo limpido e si vedevano tutte le montagne... Ho capito che in certi momenti anche l'asfalto ha una sua poesia, specie in mezzo alla campagna e con poche macchine, e ci ho dato dentro deciso. Le Inov8 rispondevano perfettamente e così ho lavorato un po' sulla forma e sul ritmo. Bellissima uscita.

Prossima settimana lavoro leggero fino a giovedì e domenica Gorrei lungo. Avanti così.

Stasera mi sono risentito questo grande gruppo, consigliato a tutti, il live act più devastante che abbia mai visto. E mi ricordano la cara vecchia Inghilterra.


No comments:

Post a Comment